Ali spezzate

Ali spezzate

Annalisa Durante. Morire a Forcella a quattordici anni

240 pagine

Collana: Linea di difesaAutore: Paolo Miggianoisbn: 978-88-97050-44-5

-+

In un Paese normale, quando hai quattordici anni, quello che accade fuori da te, non dovrebbe avere molta impor­tanza. Annalisa Durante, uccisa a Forcella in un agguato di camorra il 27 marzo del 2004, con quello che accadeva nel suo quartiere da circa sessant’anni non c’entrava proprio niente, eppure è stata uccisa e con lei il suo futuro. 
Nella storica roccaforte della fami­glia camorristica dei Giuliano c’è un con­flitto tra clan. Annalisa a questa guerra è estranea. Una sera di primavera viene col­pita a morte da un proiettile, esploso ad altezza d’uomo dall’ultimo erede del clan Giuliano. 
“Ali spezzate” non racconta solo il crudele assassinio di Annalisa, non si li­mita a tracciare la geografia di due clan della camorra che da anni si fanno la guerra, ma è anche una lucida analisi del­l’abbandono e del degrado sociale e cul­turale in cui, da più di mezzo secolo, la classe dirigente e politica napoletana ha relegato i quartieri popolari di una delle città più importanti d’Europa. Il libro è il racconto di un’altra rivoluzione parteno­pea mancata, ma anche dello straordina­rio impegno di Giovanni Durante, il papà di Annalisa, rimasto a Forcella, per il ri­scatto culturale e sociale del quartiere. 

Della stessa collana

Dello stesso autore

Newsletter

Iscriviti per ricevere le offerte sui nostri libri ed essere sempre aggiornato su appuntamenti ed iniziative.

Inviando i dati si acconsente all'uso di essi per quanto dichiarato nella Privacy